IFISE

logo IFISE

Innovative Financial Instruments in support to the Social Economy
The IFISE Project

Finpiemonte è coordinatore  del progetto IFISE, finanziato dalla Direzione Generale per le Politiche Regionali e Urbane della Commissione Europea.

IFISE è un  progetto multiregionale nell’ambito dell’iniziativa europea FI-Compass (progetto di Multi-Regional Assistance), finalizzato alla valutazione dell’uso potenziale di strumenti finanziari supportati dai fondi regionali  FESR e FSE.
Lo scopo dei progetti MRA è agevolare lo scambio e l’apprendimento reciproco tra le Regioni e stimolare l’utilizzo di strumenti finanziari in aree prioritarie di investimento condivise, mettendo a disposizione le competenze di esperti nazionali e internazionali.

PARTENARIATO

I partner del progetto IFISE sono il Piemonte (Finpiemonte), la Lombardia (Finlombarda e Regione Lombardia), l’Andalusia (Idea, finanziaria regionale) e la regione di Valencia (Generalidad Valenciana e Institut Valencià de Finances).

Le autorità regionali e le agenzie che partecipano al progetto condividono la necessità di potenziare i canali di finanziamento alternativi, per sopperire allo scarso supporto da parte delle banche nei confronti  delle imprese sociali.

DURATA E OBIETTIVI

Il progetto, avviato il 22 settembre 2017, avrà una durata di soli 12 mesi e si prefigge l’obiettivo concreto di valutare la fattibilità operativa di strumenti finanziari innovativi nell'ambito dei Fondi Strutturali. L’azione si focalizzerà sul consolidamento delle professionalità interne alle Autorità di Gestione e agli intermediari finanziari, al fine di arricchire la capacità di offerta di strumenti finanziari destinati agli attori dell’economia sociale. Il progetto mira a superare l’approccio tradizionale delle banche, basato sull'analisi dei bilanci e dei business plan, focalizzandosi su investimenti sociali il cui rendimento sia espresso non da aspetti strettamente di mercato, ma prima di tutto considerandone il ritorno sociale, ambientale e culturale.

RISULTATI ATTESI

IFISE ha l’obiettivo di:

  • definire un insieme di strumenti finanziari a supporto delle imprese/iniziative sociali e le relative metodologie di valutazione di impatto;
  • impostare un programma di formazione replicabile, basato su moduli di formazione in aula con esperti provenienti da diversi paesi;
  • redigere un manuale e delle linee guida.

DESTINATARI DELL'AZIONE

La gamma di attività comprese nell'ambito dell’economia sociale è molto ampia e include tutte le iniziative che rispondono alle sfide sociali che la maggior parte delle regioni europee si trova ad affrontare (disoccupazione, esclusione sociale, invecchiamento della popolazione, salute e benessere, risorse naturali, agricoltura, ecc). 
Le imprese sociali sperimentano soluzioni innovative capaci di produrre risultati positivi da un punto di vista sociale e ambientale. In una prospettiva più ampia, anche imprese che non abbiano un core business strettamente sociale possono produrre un impatto sociale rilevante e contribuire a fronteggiare tali sfide.

PRINCIPALI ATTIVITÀ

L’azione si sviluppa attraverso l’analisi documentale, sessioni di formazione ad hoc, workshop e scambi di esperienze con il coinvolgimento di esperti nazionali e internazionali provenienti dalle principali istituzioni finanziarie e dal mondo universitario.

Le principali attività includono:

  • la mappatura dello stato dell’arte degli strumenti finanziari esistenti in Europa per il settore sociale e un'analisi delle buone pratiche;
  • la ricerca di una corrispondenza fra gli strumenti finanziari e i bisogni regionali nell'ambito dei Fondi FESR e FSE 2014-2020;
  • il potenziamento delle professionalità attraverso la  formazione in aula su aspetti tecnici e legali ed esercitazioni pratiche su casi reali con il supporto di esperti esterni.

Innovative Financial Instruments in support to the Social Economy

The IFISE Project

 

Finpiemonte is Coordinator of the IFISE project, funded by the European Commission Directorate-General for Regional and Urban Policy.

IFISE is a Multi-regional assistance project under the Fi-compass action, for the assessment of the potential use of financial instruments supported by the ERDF and ESF in accordance with Title IV of Regulation (EU) 1303/2013.
The purpose of the Fi-Compass Multi-regional assistance (MRA) projects is to facilitate the exchange and mutual learning between regions.
MRA projects are aimed to target the possible use of Financial Instruments in shared priority investment areas and provide expertise from international and national financial institutions.

PARTNERS

The IFISE project includes Piedmont (Finpiemonte), Lombardy (Finlombarda and Regione Lombardia), Andalusia (IDEA regional financial and development agency) and Valencia (Generalidad Valenciana and Institut Valencià de Finances).The Regional authorities and agencies involved in IFISE consortium share the vision that there is a need to strengthen alternative financing channels to fill the bank financing gap for the smaller segment of social enterprises.

DURATION AND OBJECTIVES

Started on 22 September 2017, this MRA project will last only 12 months and will therefore have concrete ambitions and objectives.With the aim to approach the operational feasibility of Innovative Financial Instruments within Structural Funds, the action will work on capacity building of managing authorities and intermediate bodies, with the final aim to extend the offer of funding instruments to the actors in the wide field of social economy.The action aims to overcome the conventional bank approach based on balance sheets and business plans, leading to social investments which fully value social, environmental, cultural and other territorial returns.

EXPECTED OUTPUT

  • Definition of an innovative set of FIs intended for supporting social enterprises/initiatives, and supplied with methodologies for impact assessment;
  • set-up of a replicable training scheme and agenda, based on specific modules of in class training with selected experts from different countries;
  • production of a handbook and guidelines.

TARGET

The range of activities involved in the field of “Social Economy” can be extremely wide, including all those initiatives which respond to societal challenges faced by most European regions (unemployment, youth engagement, social exclusion, ageing, health, wellbeing, natural resources, agriculture, etc.).

Social enterprises are entrepreneurial organizations that innovate to solve problems and have a positive social and environmental return. In a broader perspective, even  enterprises without a core business strictly social can generate a relevant social impact and positively contribute to face such challenges.

MAIN ACTIVITIES

The action will be developed through desk analysis, dedicated training, workshops and exchange of expertise, and will see the support of experts from national/international financial institutions and from the academia. Main activities include:

  • Mapping of the state of the art of existing financial instruments for the social sector in Europe and assessment of good practices.
  • Matching between possible FIs and the regional needs, in the framework of the ERDF and ESF regional operational programmes for 2014-2020.
  • Capacity building activity: in class training on technical and legal aspects; field work on real cases with the support of external experts.



I contenuti di questa pagina riflettono unicamente il punto di vista dell’autore. La Commissione Europea non risponde dell’uso che potrà essere fatto delle informazioni ivi contenute.
The content of this page reflects only the author’s view. The Commission is not responsible for any use that may be made of the information it contains.