Approfondimenti

Contributo a fondo perduto sui finanziamenti concessi per esigenze di liquidità

Nonostante la "Misura Emergenza Covid – 19 Contributi per operazioni finanziarie connesse ad esigenze di liquidità" stia suscitando notevole interesse (oltre 6.000 domande), è garantita la piena disponibilità di risorse per tutte le domande ammissibili ad oggi presentate e per tutte le domande in presentazione nelle prossime settimane, attraverso la dotazione iniziale del fondo e/o eventuali ulteriori apporti di risorse. Per tale motivo, non è al momento prevista alcuna sospensione o chiusura dello sportello prima della scadenza della Misura.

La Misura prevede l’erogazione di un contributo a fondo perduto, nel limite del 5% dei finanziamenti concessi per esigenze di liquidità (comprese le Misure del Decreto “Liquidità”), dal 17 marzo 2020 e fino al 31 dicembre 2020.

I finanziamenti, connessi ad esigenze di liquidità e destinati a sostenere in particolare costi del personale, pagamento fornitori e capitale circolante, devono essere riferiti ad unità operative attive situate in Piemonte e di importo massimo pari a 150.000 euro.

Per ottenere il contributo i beneficiari dovranno dimostrare un calo del fatturato, nel bimestre marzo/aprile 2020, pari o superiore al 30% rispetto allo stesso bimestre del 2019 (per le imprese o lavoratori autonomi attivi dal 1 gennaio 2019 non è necessaria la dimostrazione del calo di fatturato rispetto al bimestre marzo/aprile 2019).

Le domande possono essere presentate fino alle ore 17.00 del giorno 29 gennaio 2021, compilando il modulo telematico presente al link: http://www.sistemapiemonte.it/cms/privati/attivita-economico-produttive/servizi/861-bandi-2014-2020-finanziamenti-domande, accedendo tramite:

  • SPID - Sistema Pubblico di Identità Digitale: attivabile consultando https://www.spid.gov.it/richiedi-spid (scelta consigliata se non si hanno altre credenziali di autenticazione digitale);

  • Carta di Identità Elettronica (CIE);

  • Certificato digitale in formato Carta Nazionale Servizi-CNS con lettore di smart-card collegato al proprio personale computer.

Il richiedente dovrà procedere all’upload e contestuale invio della domanda, previa apposizione obbligatoria della firma digitale del legale rappresentante o del soggetto delegato, unitamente a tutta la documentazione obbligatoria prevista dal Bando, pubblicato nella pagina dedicataScarica il tutorial per la presentazione delle domande.