La news

Online il Bando Piattaforma tecnologica di filiera "PiTeF"

La Regione Piemonte ha approvato il Bando Pi.Te.F. PIATTAFORMA TECNOLOGICA DI “FILIERA”, con la finalità principale di sostenere, mediante l’erogazione di una sovvenzione a fondo perduto, progetti di collaborazione tra imprese e i relativi partner di filiera, supply chain, realizzati attraverso percorsi comuni di innovazione e contaminazione sinergica e in grado di riorganizzare le filiere di progettazione e produzione o di riconfigurare i processi di business nell’ambito di catene del valore dinamiche e integrate.


Beneficiari

Possono accedere raggruppamenti/aggregazioni, anche temporanei, costituiti o costituendi, di almeno 2 soggetti (di cui almeno una PMI) e massimo 10, indipendenti tra loro, riconducibili a una medesima filiera e che intendano sviluppare progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale.

Requisiti composizione Raggruppamenti/Aggregazioni:

  • partecipazione PMI: obbligatoria nella misura minima del 30% del costo complessivo ammissibile della proposta progettuale;
  • partecipazione GI: è consentita nella misura massima del 40% del costo complessivo ammissibile della proposta progettuale;
  • partecipazione OR: tale presenza non è richiesta obbligatoriamente e, in ogni caso, tali soggetti non possono sostenere cumulativamente più del 30% costo complessivo ammissibile della proposta progettuale.

Al momento della presentazione della domanda le imprese dovranno risultare:

  • iscritte alla CCIAA;
  • possedere almeno due bilanci di esercizio approvati;
  • non essere in difficoltà;
  • indipendenti tra loro
  • localizzati in Piemonte (sede destinataria dell’investimento/attività di R&S attiva e operativa) o impegnarsi a localizzare in Piemonte entro trenta giorni dalla data della concessione.

Progetti ammissibili
Progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale (> 50% dei costi ammissibili complessivi) in grado di dimostrare un livello di maturità più prossimo agli stadi di industrializzazione e di mercato.
Gli interventi ammissibili, devono essere  realizzati entro 24 mesi dalla data di concessione del contributo, e devono rispettare le seguenti soglie dimensionali:

Dimensione progetti (riferito all’intera compagine) >3.000.000 euro < 10.000.000 euro
Soglia minima di investimento per singolo soggetto > 300.000euro

Agevolazione
Sovvenzione a fondo perduto
nella percentuale massima indicata nella tabella:

Tipo beneficiario

Attività

Percentuale di contributo

Percentuale di contributo alla spesa con maggiorazione

Piccola Impresa

Ricerca Industriale

 

50%

 

55%

Sviluppo Sperimentale

Media Impresa

Ricerca Industriale

 

40%

 

45%

Sviluppo Sperimentale

Grande Impresa

Ricerca Industriale

 

30%

 

35%

Sviluppo Sperimentale

Organismi di Ricerca

Ricerca Industriale

 

60%

 

Sviluppo Sperimentale


Iter
La procedura di presentazione della domanda è articolata in due Fasi.

Fase 1. Manifestazione di interesse, prenotazione dei fondi e autorizzazione alla presentazione della domanda

L’impresa capofiliera/leader deve preventivamente inviare una Manifestazione di interesse a Finpiemonte (Modello 1 Manifestazione interesse) a partire dalle ore 9:00 del 15 luglio 2019 all’indirizzo PEC: finanziamenti.finpiemonte@legalmail.it

Valutazione Manifestazione di interesse e incontro
Attivazione (secondo l’ordine cronologico di ricezione delle PEC) di un incontro diretto tra il Comitato di Valutazione e il/i proponente/i, finalizzato a verificare in via preliminare la sussistenza di requisiti di idoneità della candidatura.

Fase 2. 1 Presentazione della domanda
Dopo la ricezione da parte della capofiliera/leader della comunicazione ufficiale di Finpiemonte di ammissione alla Fase 2, è necessario procedere con la presentazione telematica della domanda, corredata da un Piano di sviluppo (Modello 2 Piano di Sviluppo) e del relativo Piano economico-finanziario di dettaglio (Modello 3 Piano economico finanziario)

Eventuale negoziazione con il Comitato di Valutazione

Fase 2.2 Conferma della versione finale del Piano di Sviluppo all’indirizzo PEC: finanziamenti.finpiemonte@legalmail.it


Vai alla pagina di dettaglio della Misura