Atti delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori distintamente per ogni procedura

Pubblicazioni art. 29, comma 1, D.Lgs. 50/2016.

Di seguito si pubblicano i dati e le informazioni relative ai procedimenti di scelta del contraente
per l’affidamento di lavori, forniture e servizi assunti.

(*xml) acquisti-2019

(*xml) acquisti-2018
(*xml) acquisti-2017   Acquisti-2017  
(*xml)  Acquisti 2016,  Acquisti 2016
(*xml)  Acquisti 2015,  Acquisti 2015

   Acquisti 2014, Legge 190Acquisti 2014, Legge 190 (*xml)

 Acquisti 2013 Acquisti 2013 Acquisti 2013 - csv


Bandi e gare in corso

Per ulteriori informazioni si rimanda alla pagina: Avvisi e gare

Allocazione della liquidita' in giacenza presso Finpiemonte S.p.A.

Disciplinare di gara per l'allocazione della liquidità in giacenza presso Finpiemonte SpA

Il nuovo Disciplinare predisposto per l’allocazione, mediante conti deposito bancari, della liquidità in giacenza presso Finpiemonte S.p.A., si articola, in sintesi, nelle seguenti fasi:

  1. invito degli istituti di credito;
  2. selezione degli istituti abilitati a presentare offerte economiche che sottoscriveranno un Accordo Quadro con Finpiemonte S.p.A. (Banche Accreditate);
  3. avvio dei rapporti regolamentati da tali accordi e gestione operativa dei rapporti stessi.

La fase di invito è finalizzata a determinare gli istituti che possono essere autorizzati ad operare con Finpiemonte S.p.A.
Gli stessi devono garantire il rispetto di alcuni requisiti minimi e vengono inseriti in una graduatoria ottenuta attribuendo a determinati parametri finanziari prestabiliti un punteggio ponderato.
I primi 10/15 istituti classificati sono abilitati a presentare le offerte economiche per ottenere depositi di liquidità e si impegnano ad accettare le condizioni proposte da Finpiemonte S.p.A. nell’Accordo Quadro e nel Disciplinare di Gara.

Da questo momento, e sulla base delle valutazioni effettuate dalla funzione Asset Management e Tesoreria di Finpiemonte S.p.A., si procede a richiedere le offerte alle banche accreditate e ad allocare le disponibilità liquide secondo valutazioni in merito a:
    - condizioni di mercato monetario;
    - previsioni di cassa;
    - portafoglio attuale;
    - portafoglio desiderato.

Vengono tenute in considerazione anche le caratteristiche dei fondi e dei provvedimenti gestiti, e le relative convenzioni, oltre che le dimensioni dei lotti di liquidità da allocare. Le richieste, effettuate con cadenza periodica, vengono selezionate secondo criteri professionali ed oggettivi, mirati da un lato a massimizzare la redditività, dall’altro a ridurre il rischio operativo attraverso adeguati meccanismi di diversificazione.

Modulistica

 Elenco delle modifiche apportate agli allegati

 Allegato a
 Allegato b
 Allegato c
 Allegato d
 Allegato e

Contatti per informazioni, osservazioni, segnalazioni e chiarimenti

Dott. Fabrizio Gramaglia
Dott. Alessandro Bena
Tel. 011/ 57.17.711 – e-mail: info_disciplinare@finpiemonte.it

Banche ammesse all’Albo delle Banche Accreditate

In data 4 novembre 2009, si è proceduto all’apertura dei Plichi secondo le procedure illustrate nel Disciplinare di Gara (Allegato A), verificando il rispetto delle modalità di presentazione e la completezza e regolarità delle dichiarazioni e dei documenti presentati.
Alla luce delle attività espletate, si intendono ammissibili all’Albo delle Banche Accreditate le seguenti banche:
CREDITO PIEMONTESE
BANCA POPOLARE DI INTRA
BIVERBANCA
MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA SELLA
BANCA D’ALBA
UNICREDIT BANCA
BANCA CASSA DI RISPARMIO SAVIGLIANO
BANCA ALPI MARITTIME
BANCA NAZIONALE DEL LAVORO
BANCA INFRASTRUTTURE INNOVAZIONE E SVILUPPO (adesione dal 23/06/2010 ai sensi dell’articolo 12, comma (i) del Disciplinare di Gara)

L’effettiva inclusione nell’Albo, con relativa formale costituzione dello stesso, si realizzerà a seguito della stipula dei singoli Accordo Quadro; le attività propedeutiche a tali stipule e le comunicazioni agli istituti di credito sono in fase di svolgimento.
La prima presentazione alle Banche Accreditate dei lotti di liquidità con contestuale richiesta di presentazione offerte economiche avverrà a gennaio 2010.

Bandi e gare chiusi

Allocazione della liquidita' in giacenza presso Finpiemonte S.p.A.

Disciplinare di gara per l'allocazione della liquidità in giacenza presso Finpiemonte SpA

Il nuovo Disciplinare predisposto per l’allocazione, mediante conti deposito bancari, della liquidità in giacenza presso Finpiemonte S.p.A., si articola, in sintesi, nelle seguenti fasi:

  1. invito degli istituti di credito;
  2. selezione degli istituti abilitati a presentare offerte economiche che sottoscriveranno un Accordo Quadro con Finpiemonte S.p.A. (Banche Accreditate);
  3. avvio dei rapporti regolamentati da tali accordi e gestione operativa dei rapporti stessi.

La fase di invito è finalizzata a determinare gli istituti che possono essere autorizzati ad operare con Finpiemonte S.p.A.
Gli stessi devono garantire il rispetto di alcuni requisiti minimi e vengono inseriti in una graduatoria ottenuta attribuendo a determinati parametri finanziari prestabiliti un punteggio ponderato.
I primi 10/15 istituti classificati sono abilitati a presentare le offerte economiche per ottenere depositi di liquidità e si impegnano ad accettare le condizioni proposte da Finpiemonte S.p.A. nell’Accordo Quadro e nel Disciplinare di Gara.

Da questo momento, e sulla base delle valutazioni effettuate dalla funzione Asset Management e Tesoreria di Finpiemonte S.p.A., si procede a richiedere le offerte alle banche accreditate e ad allocare le disponibilità liquide secondo valutazioni in merito a:
    - condizioni di mercato monetario;
    - previsioni di cassa;
    - portafoglio attuale;
    - portafoglio desiderato.

Vengono tenute in considerazione anche le caratteristiche dei fondi e dei provvedimenti gestiti, e le relative convenzioni, oltre che le dimensioni dei lotti di liquidità da allocare. Le richieste, effettuate con cadenza periodica, vengono selezionate secondo criteri professionali ed oggettivi, mirati da un lato a massimizzare la redditività, dall’altro a ridurre il rischio operativo attraverso adeguati meccanismi di diversificazione.

Modulistica

 Elenco delle modifiche apportate agli allegati

 Allegato a
 Allegato b
 Allegato c
 Allegato d
 Allegato e

Contatti per informazioni, osservazioni, segnalazioni e chiarimenti

Dott. Fabrizio Gramaglia
Dott. Alessandro Bena
Tel. 011/ 57.17.711 – e-mail: info_disciplinare@finpiemonte.it

Banche ammesse all’Albo delle Banche Accreditate

In data 4 novembre 2009, si è proceduto all’apertura dei Plichi secondo le procedure illustrate nel Disciplinare di Gara (Allegato A), verificando il rispetto delle modalità di presentazione e la completezza e regolarità delle dichiarazioni e dei documenti presentati.
Alla luce delle attività espletate, si intendono ammissibili all’Albo delle Banche Accreditate le seguenti banche:
CREDITO PIEMONTESE
BANCA POPOLARE DI INTRA
BIVERBANCA
MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA SELLA
BANCA D’ALBA
UNICREDIT BANCA
BANCA CASSA DI RISPARMIO SAVIGLIANO
BANCA ALPI MARITTIME
BANCA NAZIONALE DEL LAVORO
BANCA INFRASTRUTTURE INNOVAZIONE E SVILUPPO (adesione dal 23/06/2010 ai sensi dell’articolo 12, comma (i) del Disciplinare di Gara)

L’effettiva inclusione nell’Albo, con relativa formale costituzione dello stesso, si realizzerà a seguito della stipula dei singoli Accordo Quadro; le attività propedeutiche a tali stipule e le comunicazioni agli istituti di credito sono in fase di svolgimento.
La prima presentazione alle Banche Accreditate dei lotti di liquidità con contestuale richiesta di presentazione offerte economiche avverrà a gennaio 2010.