Intermediari cofinanziatori

Inviato da giovanni.binando il 11/04/2022

Finpiemonte ha attivati una serie di convenzioni con la categoria degli Intermediari cofinanziatori (Banche e Confidi per l’erogazione del credito agevolato).

Banche

Convenzione Quadro

La Convenzione Quadro disciplina tra le parti coinvolte, la concessione, erogazione e recupero delle somme erogate con l’intervento dei fondi rotativi e la concessione, gestione, escussione delle garanzie fideiussorie con l’intervento dei Fondi di Garanzia, previa adesione alle singole misure, di cui Finpiemonte fornisce la scheda tecnica di misura.

Finanziamenti

Condizioni applicate ai finanziamenti regolati da Convenzione Quadro da ciascun gruppo bancario

Allegati

Archivio convenzioni

Garanzie

Allegati

Misure regionali post decapitalizzazione Finpiemonte

L’adesione alla Scheda tecnica consente agli istituti di credito già operanti nell’ambito della Convenzioni Quadro, di poter operare sulle nuove Sezioni richiamate nella Scheda tecnica, fatta salva la possibilità di selezionare una o più iniziative regionali a cui eventualmente non aderire.

Allegati

Condizioni applicate alle nuove Misure regionali da ciascun gruppo bancario

 

Archivio convenzioni

Confidi

Convenzione Quadro

La Convenzione Quadro disciplina le modalità di concessione, erogazione e recupero dei co-finanziamenti che potranno essere erogati dai Confidi con il concorso dei Fondi Pubblici, previa adesione del Confidi stesso alle singole misure agevolate, di cui Finpiemonte fornisce la relativa scheda tecnica e comunque per co-finanziamenti complessivi di importo non superiore a 150.000,00 €.

Allegati

Finanziamenti

Elenco dei confidi convenzionati

Misure regionali post decapitalizzazione Finpiemonte

L’adesione alla Scheda tecnica consente ai Confidi già operanti nell’ambito della Convenzione Quadro, di poter operare sulle nuove Sezioni richiamate nella Scheda tecnica, fatta salva la possibilità di selezionare una o più iniziative regionali a cui eventualmente non aderire.

Allegati

Condizioni applicate alle nuove Misure regionali da ciascun Confidi

Accordi per il credito

Moratorie del debito

La Regione Piemonte, con Deliberazione della Giunta Regionale n. 22-2803 del 22 gennaio 2021 ha confermato e prorogato l'adesione agli interventi di moratoria del debito (approvati con Deliberazione della Giunta Regionale n. 26-1108 del 06/03/2020nell'ambito degli strumenti agevolativi attivati con risorse regionali, sino al 31 marzo 2021.

Gli interventi di moratoria dei prestiti possono riguardare sia operazioni di sospensione del pagamento della quota capitale delle rate dei finanziamenti, sia operazioni di allungamento della scadenza dei finanziamenti, concessi con il concorso di risorse della Regione Piemonte e della Città di Torino, o di garanzie da essi fornite.

La Deliberazione stabilisce, in particolare, che:

• le forme tecniche di applicazione delle moratorie possono riguardare operazioni di sospensione del pagamento della quota capitale delle rate dei finanziamenti e operazioni di allungamento della scadenza dei finanziamenti concessi con il concorso di risorse della Regione Piemonte o di garanzie da questa fornite;

• le operazioni di sospensione e allungamento possono avere la durata massima non superiore a quella prevista dalle moratorie, sono applicabili ai finanziamenti in essere alla data del 6 marzo 2020. I bandi regionali interessati sono indicati all'Allegato A e devono in ogni caso essere riferite a imprese in possesso dei requisiti previsti dalla/e moratoria/e;

• le richieste di attivazione delle suddette operazioni potranno essere presentate dalle imprese fino al 31 dicembre 2020, salvo eventuali proroghe deliberate con successivo provvedimento in relazione all’evolversi della situazione economica;

Per poter aderire alla sospensione del pagamento le imprese devono rivolgersi alla propria banca, con la quale è stata definita l’operazione di finanziamento per cui si intende beneficiare della moratoria, chiedendo di volersi avvalere di tale facoltà.

E’ inoltre tuttora operativo l’accordo sul credito stipulato in data 15 novembre 2018 tra ABI e Associazioni imprenditoriali, a cui la Regione aveva aderito in data 14 dicembre 2018 e che riguarda I finanziamenti in essere alla data del 31 gennaio 2020 erogati alle piccole e medie imprese in riferimento ai bandi regionali, di cui al documento dell’ Allegato B.

Anche la Città di Torino, con Comunicazione n. 12917 del 27.03.2020, ha stabilito l’applicazione delle norme previste dal Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 “Cura Italia” per le imprese beneficiarie dei finanziamenti bancari accordati attraverso i Progetti “Facilito Giovani e Innovazione Sociale” e “FaciliToxTo”, attraverso la sospensione del pagamento agli Istituti di Credito delle rate dei finanziamenti in essere.
Le imprese interessate sono invitate a inviare richiesta di sospensione del pagamento delle rate di restituzione dei finanziamenti in essere (indicando l’identificativo del proprio progetto, rilevabile dalle lettere ricevute dal Servizio Facilito e da Finpiemonte S.p.A.) ai seguenti indirizzi:
- facilito@comune.torino.it
- PEC da inviare da posta PEC dell’impresa a Finpiemonte: finanziamenti.finpiemonte@legalmail.it
oppure PEC della filiale dell’Istituto di Credito di riferimento per le diverse imprese beneficiarie.

Archivio accordi