L.R. 23/04 Cooperazione 2022

Submitted by giovanni.binando on 29/03/2022
Aperto
Codice fondo 355 - Anno 2022 - In vigore dal
Legge regionale n. 23/2004 e s.m.i.
Contenuto

SOSPENSIONE

Dal 5 ottobre 2022 è sospeso lo sportello per la presentazione delle domande relative agli obiettivi c) e i) incremento del capitale sociale finalizzato alla realizzazione di investimenti collocati sul territorio regionale. Tale decisione deriva dall’esaurimento delle risorse disponibili sulla specifica Linea di intervento e recepisce quanto previsto al paragrafo 8 del Programma 2022-2024 degli interventi per lo sviluppo e la promozione della cooperazione (Allegato A).


DEROGHE

Le nuove cooperative ed i loro Consorzi, i cui termini di presentazione della domanda (24 mesi dalla data di costituzione) scadono nel periodo intercorrente tra la data di pubblicazione della D.G.R. n. 20 - 4753 del 17.03.2022 sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte e la data di avvio della presentazione telematica delle domande, 20.07.2022, possono presentare domanda in deroga entro il 31.10.2022.

Sintesi bando

Data comitato: 12/12/2022
Data comitato: 21/12/2022

Contenuto

Interventi per lo sviluppo e la promozione della cooperazione

Beneficiari
Contenuto

Cooperative a mutualità prevalente ed i loro consorzi, anche di nuova costituzione


Investimenti
Contenuto

Concessione di contributi a fondo perduto per: 

  • spese di avvio a favore di società cooperative di nuova costituzione,
  • spese e/o consulenze finalizzate all’introduzione e sviluppo sistemi di gestione per la qualità, creazione di reti commerciali, certificazioni di prodotto e di controllo della produzione, introduzione e consolidamento di sistemi di rendicontazione sociale e costi esterni di formazione professionale e manageriale dei soci a favore di tutte le società cooperative
  • incremento del capitale sociale finalizzato alla realizzazione di
    investimenti collocati sul territorio regionale

Concessione di finanziamenti a tasso agevolato per:

  • investimenti produttivi (macchinari, attrezzature, arredi, automezzi)
  • investimenti immobiliari (acquisto o costruzione di immobili, attivazione o adeguamento di impianti tecnici e dei locali)
  • incremento del capitale sociale finalizzato alla realizzazione di investimenti collocati sul territorio regionale

Sintesi incentivo
Contributo; finanziamento; garanzia

Incentivo
Contenuto

Contributo a fondo perduto40% della spesa ammissibile (tra 4.000 e 50.000 euro)

Finanziamento a tasso agevolato pari al 100% della spesa ammissibile, di cui 50/70% della spesa con fondi regionali a seconda dell’ambito prioritario (tra 15.000 e 700.000 euro) L’intervento del fondo regionale non può superare euro 350.000

Istruzioni e presentazione della domanda

Contenuto

I soggetti beneficiari possono presentare una sola domanda di finanziamento e/o di contributo esclusivamente via Internet, compilando il modulo telematico presente al link:
https://finpiemonte.csi.it/findomrouter/home.do 

Il richiedente dovrà procedere all’upload e contestuale invio della domanda, previa apposizione della firma digitale del legale rappresentante, unitamente a tutta la documentazione obbligatoria.

Allegati obbligatori alla domanda:

  • descrizione del soggetto beneficiario (origine, evoluzione, attività) e del suo prodotto/servizio, la dimensione ed i caratteri della parte di mercato (principali concorrenti, proprio posizionamento, tendenze di sviluppo, ecc) a cui si rivolge, motivazioni ed obiettivi del progetto ed eventuali riflessi occupazionali;
  • documentazione attestante il ripianamento delle perdite (ove ricorra il caso);
  • copia del titolo di possesso dei locali, sede interessata all’intervento (nel caso di investimenti immobiliari e produttivi), che deve avere una durata superiore al piano di restituzione del finanziamento previsto dal precedente paragrafo 7, compreso il rinnovo;
  • copia del verbale di avvenuta revisione effettuata nell’ultimo biennio precedente la data di presentazione delle domande e nell’ultimo anno precedente la data di presentazione delle domande per le società cooperative (comprese le sociali) e i Consorzi per cui la legge prevede la revisione annuale; per le società cooperative di nuova costituzione, alla data della domanda, è ammessa copia della dichiarazione sostitutiva di richiesta di revisione con allegata ricevuta di spedizione al soggetto competente;
  • copia del Regolamento interno previsto dall’art. 6 della legge 3 aprile 2001. n. 142 “Revisione della legislazione in materia cooperativistica, con particolare riferimento alla posizione del socio lavoratore”, con timbro di deposito della Direzione provinciale del Lavoro territorialmente competente;
  • per i soggetti beneficiari appartenenti alla categoria di produzione e lavoro, l’indicazione, tramite apposita dichiarazione, dei trattamenti economici applicati ai soci lavoratori, con rapporto di lavoro subordinato, non inferiori a quelli risultanti dai CCNL Nazionali e territoriali con riferimento a quanto disposto dall’art. 7 ,comma 4, del D.L. 248/07 “Proroga di termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni urgenti in materia finanziaria” Convertito in legge, con modificazioni, dall'art. 1, comma 1, L. 28 febbraio 2008, n. 31."

Intermediari cofinanziatori

Banco Azzoaglio

  • Spread minimo 1 - spread massimo 6,5
    Banco Azzoaglio

Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo Italiano S.p.A

  • spread minimo applicato: 1,25 spread massimo applicato: 8
    BCC Caraglio, Cuneese e Riviera dei fiori (ccb)
  • spread minimo applicato: 2 spread massimo applicato: 8
    Banca Territori del Monviso - Credito Cooperativo di Casalgrasso e Sant'Albano Stura Società cooperativa
  • spread minimo applicato: 1 spread massimo applicato: 8
    BCC Cherasco (ccb)
  • spread minimo applicato: 1 spread massimo applicato: 8
    BCC Pianfei e Rocca de' Baldi (ccb)
  • spread minimo applicato: 1 spread massimo applicato: 8
    Bene Banca Benevagienna (ccb)
  • spread minimo applicato: 1 spread massimo applicato: 8
    Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo Italiano S.p.A
  • spread minimo applicato: 1,25 spread massimo applicato: 7
    Cassa rurale e artigiana di Boves (ccb)

Cassa di Risparmio di Asti

  • spread massimo applicato: 6
    Biverbanca (dal 06/11/2021 fusione per incorporazione in CR Asti)
  • spread massimo applicato: 6
    Cassa di Risparmio di Asti

Cassa di Risparmio di Savigliano

  • spread massimo applicabile 4,75
    Cassa di Risparmio di Savigliano

Federazione Banche di Credito Cooperativo

  • spread minimo 1 - spread massimo 5
    Banca Alpi Marittime - Credito cooperativo di Carrù
  • Spread massimo applicabile 7
    Banca d'Alba credito cooperativo s.c.

Intesa Sanpaolo

  • spread massimo applicato 5,25
    Intesa Sanpaolo

Responsabili

Responsabile di procedimento di concessione: Fabrizio Gramaglia

Responsabile di procedimento di controllo: Filippo Marzucchi